Le porte tagliafuoco di San.Co per il nuovo Campus Bocconi

ISO, iso standard, soluzioni tagliafuoco, porte tagliafuoco
ISO lancia la campagna #innovatewithstandards
3 Dicembre 2019
porte e finestre, porte tagliafuoco
Novità nel panorama normativo per porte e finestre
21 Febbraio 2020

Le porte tagliafuoco di San.Co per il nuovo Campus Bocconi

_TED3137
_TED3109

Inaugurato il progetto del nuovo Campus Bocconi.



È stato uno dei progetti più attesi negli ultimi anni nel campo dell’edilizia universitaria, tanto da vedere il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, come ospite d'onore per la sua inaugurazione: stiamo parlando del nuovo Campus Bocconi.

Inaugurato a fine novembre ha visto la riqualificazione dell'area dell'ex centrale del latte a Milano. Il concorso internazionale, indetto nel 2012 per l'assegnazione del progetto di riqualificazione, è stato vinto dallo studio SANAA (delle archistar giapponesi Kazuyo Sejima e Ryue Nishizawa) e ha visto tra le tante aziende coinvolte anche noi di San.Co, con varie forniture di porte tagliafuoco.

Il progetto riguardava l'ampliamento del Campus dell'università Bocconi di Milano da realizzarsi sulla superfice di 35mila metri quadrati dell'ex Centrale del Latte Milano con un investimento complessivo di 150 milioni di euro. Un progetto molto complesso e completo che ha visto inizialmente la necessità di operare una lunga fase di bonifica, per poi, sotto la supervisione dell'architetto Marco Zanibelli andare a sviluppare i tre lotti del progetto complessivo: le residenze universitarie, i tre edifici della nuova sede della SDA Bocconi School of Management e un centro sportivo polifunzionale, operativo dal prossimo anno accademico, con due piscine (una delle quali olimpica da 50 metri, l'altra da 25), un'area fitness, un campo da basket/pallavolo e una running track al coperto, con tribune capaci di ospitare circa mille persone, suddivise tra piscina olimpica e campo da basket/pallavolo.

I lavori delle nuove residenze universitarie "Campus DORMS dell’Università Bocconi" realizzate dall’impresa Percassi, in base al progetto e alla direzione lavori dell’architetto milanese Marco Zanibelli, hanno riguardato l’edificio più alto (10 piani) dell’intero complesso, a pianta ellittica e in posizione arretrata rispetto a viale Toscana, capace di ospitare 300 studenti e visiting professor, per soddisfare la crescente domanda residenziale.

Porte resistenti al fuoco per il DORMS Bocconi Milano


Per il progetto del DORMS del Campus Bocconi, SAN.CO Soluzioni tagliafuoco in legno e vetro, brand del gruppo Zanini Porte, ha fornito varie tipologie di porte resistenti al fuoco:
• Le porte FM EI 30′-33dB ad un’anta cieca, con una resistenza al fuoco di 30 minuti e una prestazione acustica di 33 dB, utilizzate come porte d’ingresso negli appartamenti degli studenti.
• Le porte in legno LZ 58.60.39 EI 60′, Rw 39 dB, ad un’anta cieca (esteticamente uguali alle FM). Tali porte sono state utilizzate per i vani tecnici presenti sui corridoi circolari del campus. Tali porte sono resistenti al fuoco per 60 minuti ed hanno una resistenza acustica di 39 dB
• La porta a filo lato corridoio ISOFIRE® FM EI 30’ (filomuro) che presenta l’anta in legno allineata al coprifilo di spessore 20 mm. Presenta resistenza al fuoco EI 30’ ed abbattimento acustico certificato secondo la norma ISO 140-3, pari a 33 dB.

Un progetto che San.Co ha portato avanti con un'altra azienda d’eccellenza come Simonswerk Gmbh: produttrice di cerniere di grandi prestazioni. SIMONSWERK, infatti ha fornito a SAN.CO cerniere TE 340 3D con portata di 80 kg la coppia per le 105 porte d’ingresso degli alloggi del campus e cerniere TE 540 3D con portata di 120 kg la coppia per le circa 30 porte dei locali tecnici.

CHIUDI
CHIUDI