Ormai prossima la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della norma che consentirà la marcatura CE delle porte interne resistenti al fuoco.

Ampliamento del nuovo ospedale di Bolzano
15 novembre 2018
San.Co e le sue vetrate tagliafuoco sul numero di ottobre di Porte e Finestre.
4 dicembre 2018

Ormai prossima la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della norma che consentirà la marcatura CE delle porte interne resistenti al fuoco.

Il CEN (Comitato Europeo di Normazione) ha pubblicato il 07.11.2018 la norma EN 14351-2 che consentirà a San.Co ed a tutti i produttori di marcare CE le porte pedonali interne tagliafuoco e tagliafumo.

La norma EN 16034 è in vigore dal 1° novembre 2016 ma sinora era possibile la marcatura CE delle porte tagliafuoco limitatamente alle porte pedonali esterne ed ai portoni industriali e da garage, ai sensi della norma EN 13241-1, ed alle porte pedonali motorizzate, ai sensi della norma EN 16361.

Si attende quindi la pubblicazione della norma EN 14351-2 nella Gazzetta Ufficiale Europea per iniziare a marcare CE le porte pedonali interne tagliafuoco e soprattutto per capire quale sarà la durata del periodo di adeguamento. La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea (OJEU) della norma, infatti, avvierà il periodo di coesistenza normativa e successivamente renderà obbligatorio il regime di marcatura CE facendo decadere il sistema di omologazione italiano. Al momento della pubblicazione in OJEU sarà certamente definita anche la durata del periodo di coesistenza.

La pubblicazione della norma EN 14351-2 renderà possibile la marcatura CE di tutte le porte pedonali interne, anche quelle che non hanno requisiti di resistenza al fuoco o di tenuta ai fumi. Il termine ultimo per la pubblicazione della norma da parte degli enti nazionali di normazione, ovvero UNI per l'Italia, è fissato per il 31 Maggio 2019 (DOP 31.05.2019), mentre la data di ritiro delle norme nazionali in conflitto è fissata al 31 Agosto 2021 (DOW 31.08.2021).